Le variabili e i tipi di dati elementari

I programmi sono sequenze di istruzioni che manipolano dei dati. Le variabili sono delle scatole che servono a contenere questi dati e in MQL4 e MQL5 sono fortemente tipizzati. Questo vuol dire che ogni variabile, prima di essere utilizzata, deve essere dichiarata in maniera tale da informare il compilatore sul tipo di dato che è possibile inserire nella variabile.

Altri tipi di dati elementari. Esempi

Il linguaggio MQL mette a disposizione dei programmatori diversi tipi di dati elementari. Vedremo quali tipi di dati usare per i numeri interi, i numeri reali, le stringhe di caratteri e i valori booleani. Nel video mostro anche qualche semplice esempio di utilizzo.

I tipi datetime e color e le costanti

In questo video continuiamo ad esplorare i tipi di dati di MQL ed in particolare vediamo il datetime e color. Il primo è molto utile per trattare variabili che devono contenere un timestamp e ci permette ad esempio di leggere agevolmente il time delle candele e fare tutte quelle operazioni su scadenze, fasce orarie e blocco di operatività . Il secondo è molto utilizzato per intervenire sugli oggetti grafici di MQL.

Le espressioni aritmetiche

Un linguaggio in cui si possono definire solamente variabili e costanti sarebbe un linguaggio poco utile. Quello che servirebbe è proprio la possibilità  di manipolare le variabili e le costanti per creare nuovi valori. Questo è possibile tramite le espressioni. Nel linguaggio MQL le espressioni sono simili alle espressioni matematiche ma presentano importanti differenze.

Vai all'inizio della pagina